INFORMAZIONI PER I GENITORI

Chirurgia per strabismo: informazioni per i genitori

a cura del Dr Luca Specchia – Oculista 

Questo informativa ha lo scopo di rispondere ad alcune delle domande che potreste avere sulla chirurgia per lo strabismo di vostro figlio con la premessa che ogni caso di strabismo è diverso da un altro. Il tuo chirurgo discuterà con voi il caso specifico di tuo figlio.

INDICAZIONE:

Per strabismo si intende la deviazione anomala dei bulbi oculari. Esso non è una semplice anomalia estetica, ma è responsabile di danni permanenti allo sviluppo visivo del bambino.

Il termine “occhio pigro” non descrive adeguatamente la gravità del danno visivo che si instaura, se lo strabismo non viene precocemente e adeguatamente curato. 

Dopo aver effettuato corretto percorso riabilitativo, è a volte necessario sottoporre il bambino a un intervento  chirurgico per correggere il disallineamento dei bulbi oculari.

SCOPI DELL’INTERVENTO:  

  • modificare la deviazione strabica dei bulbi oculari in modo che gli occhi guardino dritti e si muovano insieme così da permettere al cervello di usare entrambi gli occhi (visione simultanea) e nella migliore della ipotesi ripristinare la visione binoculare. La probabilità di raggiungere questi obbiettivi è influenzata dal grado e dalla severità dello strabismo, dall’età di esordio, dall’età della diagnosi, dal tipo dei precedenti trattamenti, dalla qualità della visione raggiunta e dal grado di aderenza alle terapie e ai trattamenti  riabilitativi preparatori. 
  • Migliorare l’inclinazione anomala o la rotazione della testa e in ultimo l’estetica del bambino. 

Perciò se il vostro bambino ha effettuato poco e male l’occlusione, se non ha utilizzato gli occhiali prescritti o non ne ha avuto cura portandoli sporchi, graffiati, decentrati sul viso; se ha cambiato le lenti in ritardo rispetto alle prescrizioni, se non ha effettuato i prescritti controlli ortottici e oculistici per la modifica progressiva del trattamento; se la diagnosi è stata tardiva, non potrete attendervi un risultato chirurgico ottimale.

COME VIENE ESEGUITO L’INTERVENTO?

E’ una chirurgia che si pratica in anestesia generale e di solito dura 45-90 minuti a seconda del numero di muscoli da operare. Il bambino rimarrà nella sala operatoria un tempo più lungo per completare le fasi di induzione della anestesia e risveglio.

Gli interventi che si effettuano sui muscoli oculari consistono in trasposizione (spostamento) (RECESSIONE O AVANZAMENTO) o accorciamento (RESEZIONE) a seconda che si voglia indebolire o rinforzare l’azione di un muscolo. Per effettuare queste modifiche che influenzano l’azione del muscolo, esso deve essere disinserito e reinserito nella sua inserzione al bulbo oculare. 

Nelle strutture ospedaliere l’intervento viene effettuato in regime DAY SURGERY, con 3 accessi ospedalieri, pertanto generalmente non è previsto il ricovero. Nella struttura privata tutta la procedura viene effettuata in un solo giorno e la sera il bambino è già a casa propria. La chirurgia si indirizza a uno o più muscoli di un occhio o dei due occhi in funzione dell’esame clinico pre-operatorio e delle constatazioni emerse durante l’operazione. Ecco perché, durante l’intervento, l’oculista può essere portato a modificare il protocollo chirurgico, soprattutto quando interviene su un occhio già operato.  In sindromi strabiche complesse, interessanti più muscoli,  la chirurgia dello strabismo può essere condotta in vari step o fasi, con la prima operazione mirata a correggere solo una parte del problema. Una seconda o terza operazione può essere necessaria per correggere un residuo dello strabismo o un altro suo aspetto. In alcuni casi la correzione di un problema può svelarne un altro non evidente prima della chirurgia. Alla fine dell’intervento vengono posizionate delle suture congiuntivali in materiale riassorbibile cioè che non richiedono la successiva asportazione in quanto si autoeliminano. Normalmente non sono richieste narcosi di controllo.

Quali sono i rischi dell’operazione?

LE COMPLICANZE

La chirurgia dello strabismo è una procedura generalmente sicura. Tuttavia in qualsiasi operazione possono verificarsi complicazioni. Le complicazioni della chirurgia dello strabismo sono rare. Complicanze sulle suture : scioglimento dei punti di sutura che nei bambini non è infrequente in quanto è difficile controllare che non si tocchino gli occhi, granulomi delle suture. Complicanze funzionali: è possibile la comparsa in alcune persone operate di una diplopia (visione doppia) in modo passeggero. Spesso questo disturbo scompare spontaneamente ma può a volte rendere necessario un trattamento complementare, anche chirurgico.  Complicanze dei muscoli : La rottura di un muscolo anormale, scivolamento del muscolo o la perforazione della parete dell’occhio molto sottile sono le complicazioni eccezionali e imprevedibili legate a condizioni anatomiche anormali che possono rendere necessario un trattamento chirurgico complementare.
La perdita funzionale dell’occhio è rarissima a causa di infezioni o infiammazioni, emorragie. 

RISULTATI:  Con un trattamento deciso e completo pre, intra e postoperatorio i risultati  della chirurgia dello strabismo sono estremamente gratificanti.

PRIMA DELL’INTERVENTO

Una pre-valutazione viene eseguita nelle settimane precedenti a quella della data dell’operazione. I genitori devono avvisare il chirurgo di qualsiasi stato di malattia anche solo sospetto insorto nei giorni precedenti l’intervento. 

IL GIORNO DELL’INTERVENTO

Vi verrà chiesto di raggiungere la clinica in orario in modo che vostro figlio possa essere preparato per l’intervento chirurgico. Il bambino non deve bere o mangiare prima dell’operazione dalla mezzanotte del giorno precedente. 

Se l’intervento viene effettuato in clinica bisogna portare la documentazione oculistica, esami del sangue recenti e un elettrocardiogramma. In assenza verranno addebitati dei costi aggiuntivi per l’effettuazione. I genitori non possono assistere all’operazione, ma appena l’anestesista darà il permesso il bambino verrà riaffidato alla famiglia. Dopo l’operazione vengono fornite le istruzioni per la terapia e un appuntamento per il controllo nei giorni successivi. 

DOPO L’INTERVENTO: IL POSTOPERATORIO

Nei giorni che seguono l’intervento gli occhi sono rossi. Il bambino può fare fatica ad aprire le palpebre per un giorno o due. Possono presentarsi disturbi visivi passeggeri, lacrimazione, bruciore, prurito e a volte mal di testa. Tutti questi segni spariscono solitamente con un trattamento locale a base cortisonica e antibiotica (gocce o pomata) da instillarsi per almeno 15 giorni dopo l’intervento e un trattamento generale a base di antidolorifici abituali e antinfiammatori. La cicatrizzazione completa della congiuntiva richiede più giorni. Normalmente non residuano cicatrici visibili. 

Nei giorni successivi, appena il bambino apre gli occhi, dovrà indossare le sue lenti correttive.  Arrossamento e lieve disagio possono durare fino a tre mesi, in particolare per i reinterventi. Non sarà possibile eliminare l’uso degli occhiali dopo l’intervento e potrebbero essere possibili, a causa dell’intervento, variazioni anche importanti dell’astigmatismo con la conseguente necessità di una o più modifiche delle lenti. 

Il bambino potrebbe aver bisogno di una settimana di assenza da scuola o da asilo nido. 

Lo sport (eccetto il nuoto) può essere ripreso non appena il bambino si sentirà a suo agio.

A COSA FARE ATTENZIONE DOPO L’INTERVENTO:

–    Utilizzare il collirio prescritto secondo le dosi e i tempi consigliati 

  • Usare antidolorifici come paracetamolo e ibuprofene se il bambino ha dolore nei primi giorni
  • Usare acqua bollita raffreddata e un tessuto pulito per rimuovere le secrezioni dagli occhi
  • Non far strofinare gli occhi in quanto ciò potrebbe allentare i punti congiuntivali.
  •  Far indossare gli occhiali abituali appena possibile
  • Sottoporsi ai regolari controlli prescritti

Il Vostro oculista e lo staff sono disponibili a rispondere a ogni vostra domanda.

Tags
No Tag

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie da parte del sito. Info sulla privacy policy: https://eyecare.it/privacy-info/ Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile e raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.” Ulteriori info sulla privacy policy: https://eyecare.it/privacy-info/

Chiudi